Servizio clienti: +39.081.7281024​ è attivo dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9:00 alle ore 18:00

.

Sei in: CARPELLESE . SALERNO \

CARPELLESE . SALERNO

MONOVARIETALI

Conosciuta anche come “olivo pendente” per la chioma dai rami penduli, la Carpellese rappresenta una cultivar originaria della regione Campania, la cui diffusione ha interessato soprattutto Salerno, in parte Avellino e la zona dell’Alto Sele. Le piante garantiscono un ottimo livello di produttività e di qualità dell’olio. Inoltre, si rivelano particolarmente resistenti alle temperature basse, non temendo la stagione invernale.

.

[ FOTOGRAFIA ]

Profilo sensoriale

L’olio di Carpellese si presente di colore verde, limpido con riflessi dorati. All’olfatto presenta profumi freschi con note aromatiche e floreali, tra le quali spiccano mela verde e carciofo, pomodoro, con sfumature di nocciola e mandorla. Al palato è dolce e delicato, ottima la fluidità. Avvolgente e piacevole, soprattutto per la persistenza della nota piccante non sbilanciata; in chiusura l’inevitabile nota di cardo e mandorla dolce.

.

Sinonimi

OLIVO A GRAPPOLO a Salerno, OLIVO A CIOCCA, OLIVO PENDENTE, OLIVO PIANGENTE e OLIVO A TREZZA nell’Alto Calore (SA) e nell’Alto Sele (AV), SALICEGNA a Campagna.

.

Abbinamenti in cucina

L’olio extravergine di oliva da Carpellese esprime al massimo il suo carattere a crudo, in particolare su ricette a base di pesce e per condire verdure grigliate, al fine di conferire una morbida sferzata di sapore. È possibile apprezzarlo aggiungendolo anche a cottura ultimata alle zuppe di legumi, a primi piatti con sugo al pomodoro, a carpacci di carne oppure, impiegandolo per condire una fresca insalata estiva.

.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.